Cure e rimedi per le macchie sulla pelle: micosi, funghi, solari

Micosi, il fungo della pelle: come si contrae e come si cura

La pelle ha un nemico verso il quale non si deve mai abbassare la guardia. E’ la micosi, un’infezione cutanea particolarmente insidiosa perchè capace nelle sue diverse forme di lasciare macchie e segni antiestetici, di diffondersi in molte parti del corpo e, soprattutto, di trasmettersi con facilità.

Responsabili di queste infezioni sono i miceti (o funghi), minuscoli microrganismi che possono vivere in maniera innocua sull’epidermide per lungo tempo per poi proliferare in determinate situazioni (una temporanea alterazione del pH della pelle o uno stato di debolezza immunitaria), o che possono trasmettersi da una persona all’altra favoriti da particolari condizioni. Rispetto a virus e batteri, i miceti sono microrganismi più complessi che, quando attaccano una zona cutanea, si radicano in profondità provocando un’infezioni difficile da estirpare.

Un ruolo cruciale nella trasmissione o nello sviluppo delle micosi è giocato dall‘umidità e dal calore. Docce, spogliatoi, ma anche asciugamani bagnati e indumenti umidi sono tutti veicoli di facile contagio, tanto è vero che piscine e palestre sono considerati gli ambienti dove, per le loro caratteristiche, esiste una probabilità maggiore di contrarre un fungo.
L’umidità è anche la condizione necesaria per la prolificazione dei miceti sulla pelle. Le zone del corpo che vengono più colpite sono, quindi, quelle soggette a maggiore sudorazione e minora traspirazione, come le pieghe della pelle, le ascelle, la cute dell’inguine, i piedi.

Se ci si accorge di aver contratto una micosi, bisogna rivolgersi con tempestività allo specialista in dermatologia: solo iniziando una cura subito si riesce a estirpare il fungo in maniera definitiva.
Le cure dipendono in genere dal tipo di micosi contratta. In genere si prescire l’applicazione sulla parte interessata di prodotti antimicotici di diversa consistenza, in crema, in lozione o unghento, shampoo, gel o polvere in base alla zona da trattare. La caratteristica di questi medicinali per uso topico è di essere solitamente ben tollerati e di non avere effetti collaterali
In molti casi però l’esclusiva applicazione del prodotto topico non è sufficiente per debellare completamente la micosi, pertanto lo specialista prescrive anche farmaci da assumere per via orale. I principi attivi contenuti in questi medicinali, anche se talora devono essere assunti per lunghi periodi (anche 3-4 mesi), riescono a debellare definitivamente il micete, restituendo alla pelle (o alle unghie) un aspetto sano e integro. Poichè però possono avere alcuni effetti collaterali richiedono la stretta osservanza del medico per l’intero periodo di cura. Si possono prendere in considerazione anche rimedi naturali per la micosi e i funghi della pelle come il tea tree oil.

Regole anticontagio

Durante tutto il periodo in cui si segue la cura e, comunque, ogni volta che ci si accorge di aver contratto una micosi, è necessario osservare delle scrupolose regole igieniche per evitare di trasmettere il fungo anche a familiari o alle persone con cui si entra in contatto.

  • Utilizzare per lavarsi saponi allo zolfo o acqua bicarbonata, igienizzanti e fungicidi
  • Cercare di non grattare la zona infetta per evitare la diffusione dell’infezione.
  • Evitare l’uso in comune con i familiari di biancheria (asciugamani, accappatoi, lenzuola) abiti, o calzature che sono venuti a contatto con la zona infetta.
  • Lavare la biancheria venuta a contatto con la parte infetta ad alte temperature (75°C) e stirarla con ferro bollente (meglio se con il vapore).

2 comments

1 Rimedi naturali per unghie forti e sane | Macchie della pelle { 10.14.11 at 08:40 }

[...] migliore per rinforzarle, contrastare la formazione di macchie e l’aggressione delle micosi, e restituire loro in tempi brevi compattezza e [...]

2 gioy { 01.17.12 at 11:08 }

io mi sono presa un fungo forse a causa degli asciugamani usati in famiglia (?) (perchè anche mio fratello ce l’aveva ) o forse per la frequentazione della piscina, comunque sia, ho usato una crema antimicotica e anche del tessuto dermasilk che tagliavo a pezzetti e mi mettevo tra le dita dei piedi, con ottimi risultati x fortuna! adesso stiamo molto + attenti a non mescolare la biancheria, laviamo ad alta temperatura…ma per quanto riguarda la piscina sinceramente non so cosa fare, ho sempre paura di prendermelo di nuovo!

Lascia un commento